Come è fatto un monopattino elettrico: struttura e design del prodotto

Monopattino elettrico: descrizione e aspetti principali

Il monopattino elettrico è considerato oggi come un mezzo di trasporto alternativo ed ecologico, ideale da usare nelle città molto trafficate, soprattutto per i piccoli spostamenti. Inoltre, questo mezzo di trasporto è diffuso anche per soddisfare delle necessità di svago e divertimento, in luoghi molto ampi in cui c’è molto spazio per guidarlo in totale relax e spensieratezza. Oltre ad essere un giocattolo perfetto per i più piccoli, il monopattino elettrico è anche molto comodo per gli adulti, dato che può essere usato come un autentico mezzo di trasporto.

Il monopattino elettrico è un mezzo di trasporto molto in voga anche tra i più giovani, rappresenta probabilmente una valida alternativa molto comoda e funzionale alla tradizionale bicicletta. Oggi il monopattino a motore elettrico è molto diffuso inoltre anche tra gli uomini d’ufficio non solo nel nostro paese, ma ormai praticamente in tutto il mondo. Il monopattino elettrico è un mezzo di trasporto solitamente usato specialmente per brevi tratte, non è ingombrante e ha una struttura molto solida e robusta.

Nonostante la loro robustezza, i monopattini elettrici sono anche molto leggeri, avendo un peso abbastanza contenuto, compresa la batteria. Infine, alcuni tra gli altri vantaggi includono il fatto che sono rispettosi dell’ambiente ed economici. Inoltre, spesso richiedono poca manutenzione e sono molto semplici e veloci da ricaricare, dato che si collegano semplicemente a una presa elettrica. Non c’è bisogno di benzina o di un altro carburante per ricaricarlo e sono molto pratici e comodi da portare con sé.

Tipologie e design dei monopattini elettrici

Oggi lo sviluppo dei monopattini elettici è in pieno ritmo, per cui in commercio oggi si possono trovare diversi modelli di monopattini elettrici di buona qualità. Questi oggetti hanno molteplici usi possibili. Si va da quelli che sono pensati solo per bambini e che sono considerati come dei semplici e e meri giocattoli, a quelli per adulti. I monopattini elettrici per adulti hanno sicuramente delle prestazioni di utilizzo molto più elevate e sono ideali per essere utilizzati per percorrere delle lunghe distanze, specialmente per chi vive in città spesso molto trafficate.

Alcuni modelli di monopattini elettrici sono dottai anche di una sella, rendendoli delle vere e proprie minimoto, diventando quindi più simili ad un classico scooter che ad un mero monopattino di gioco. Ad oggi, ci sono svariate alternative di acquisto di monopattini elettrici presenti nel mercato, a cui si aggiungono anche la bici elettrica, il più futuristico segway, gli hoverboard, gli scooter elettrici e altri modelli. I monopattini elettrici per bambini hanno invece delle caratteristiche diverse e delle prestazioni di uso minori, in linea con l’età e l’esperienza del suo target di riferimento.

Struttura e componenti del monopattino elettrico

Il monopattino elettrico è un mezzo composto i buona sostanza da una piattaforma per poggiare i piedi, e un manubrio con un semplice attacco a T. Inoltre, è dotato di un acceleratore e di un freno a mano, di un paio di ruote e di sospensioni, sia anteriori che posteriori. In realtà, alcuni modelli possono essere muniti anche di tre o quattro ruote, in base ai singoli modelli.

La gran parte dei monopattini elettrici inoltre sono muniti anche di una cerniera, collocata alla base del manubrio che permette di piegarli. In questo modo, si possono diminuire le dimensioni del monopattino, consentendo di trasportarli con una certa facilità e comodità. Oltre all’aspetto estetico, il monopattino elettrico è formato da almeno quattro componenti principali, vale a dire:

  • La batteria
  • Il motore
  • I freni
  • Il regolatore di velocità

Vediamo quindi nel dettaglio tutte queste componenti principali, analizzandole una ad una.

Batteria

Oggi in commercio si possono trovare dei modelli di monopattini elettrici con tre tipi diversi di batteria, tra cui quella al nichel-cadmio, quella al piombo acido e quella agli ioni di litio. In base al singolo modello di monopattino elettrico, viene montato un pacco di batterie diverso per dargli delle caratteristiche di velocità e di autonomia di utilizzo diverse tra di loro.

Le batterie al nichel-cadmio (o metallo idruro) possono essere considerate come una via di mezzo tra le batterie a piombo acido e le batterie più recenti agli ioni di litio. Le batterie al nichel garantiscono una carica più lunga rispetto a una batteria al piombo, ma hanno anche un peso maggiore, soprattutto rispetto a quelle agli ioni di litio. Sono delle batterie molto economiche e più valide rispetto a quelle al piombo acido, oltre che più sicure.

Le batterie al piombo acido sono invece le batterie più diffuse per i monopattini elettrici. Sono delle batterie più pesanti ed ingombranti, ma hanno un costo contenuto e promettono una buona autonomia di utilizzo. Infine, le batterie agli ioni di litio sono le più recenti e le più tecnologiche oggi in commercio. Sono delle batterie molto potenti, hanno una carica molto lunga, un peso ridotto e delle dimensioni contenute. Per contro, sono le batterie per monopattini elettrici più costose oggi in commercio, ideali per i modelli di fascia alta.

Il motore

Un’altra componente fondamentale del monopattino elettrico è chiaramente il suo motore, che viene alimentato dal pacco batteria del monopattino. Oggi esistono diversi modelli di motori che vengono implementati nei monopattini elettrici. Chiaramente, il tipo di motore che viene montato sul monopattino determina poi una variazione del prezzo del monopattino elettrico. Il motore del monopattino inoltre determina anche altri aspetti essenziali, tra cui la loro massima velocità, l’accelerazione raggiungibile, le capacità di funzionamento, il suo consumo di energia e le prestazioni di uso in generale.

Tutti i modelli di monopattini elettrici oggi dispongono almeno di un motore, mentre nei modelli di fascia alta possono essere installati anche due motori. Il motore ha un valore di potenza che è espresso in watt, per cui un watt equivale a un joule al secondo. Detto questo, il wattaggio non è altro che il valore della potenza di un dato oggetto. Se il motore di un monopattino ha un wattaggio più elevato, allora questo consente al monopattino un’accelerazione più rapida, oppure una capacità di peso trasportabile maggiore.

I freni

Uno degli aspetti che più di ogni altro fa la differenza in un monopattino elettrico è il suo sistema di frenata. i freni devono essere di buona qualità, per garantire una certa sicurezza a chi lo utilizza. I freni permettono di controllare l’andamento della guida e di prevenire incidenti. Di solito, questi freni si possono distinguere in meccanici ed elettronici.

I freni meccanici si basano su un meccanismo fisico per permettere di rallentare il monopattino e non sono altro che i freni a disco. I freni elettronici, invece, si basano sull’uso del motore stesso per consentire la frenata, con delle funzioni elettriche che entrano in gioco durante la frenata. In media, i sistemi di frenatura meccanici permettono una frenata molto più forte rispetto ai sistemi di frenatura elettronici. Questi ultimi invece hanno il vantaggio di non necessitare una regolazione o una manutenzione periodica.

Il regolatore di velocità

Il regolatore di velocità è un piccolo strumento che permette di alimentare il motore in base alla posizione dell’acceleratore. Si tratta di un componente elettronico inserito all’interno del monopattino elettrico che monitora il flusso di corrente che si sposta dalla batteria al motore. il regolatore è costituito da un controller che riceve degli input dall’acceleratore e da alcuni controlli elettronici del freno. Questi si distinguono in base alla corrente e alla tensione che sono capaci di regolare.

Fin da piccolo la scrittura è stata per me un rifugio e una passione. Adesso è diventata il mio lavoro.

Sempre attento a quello che scrivo e a come lo scrivo, ho avuto la possibilità di crescere professionalmente nel mondo delle parole, ma senza dimenticare il motivo per cui ho iniziato a scrivere: non solo amore ma autentica necessità.

Scrivo soprattutto di articoli di uso comune e strumenti elettronici.

Back to top
menu
Migliore Monopattino Elettrico