Monopattino elettrico o hoverboard: confronto e differenze

Se siete capitati qui una cosa è certa: volete acquistare un mezzo alternativo per spostarvi da una parte all’altra della vostra città ma non sapete da che parte iniziare. In particolare, non avete idea di quale mezzo di trasporto usare. La bicicletta è sì comoda, ma non poi così tanto. Non si può poetare all’interno del proprio posto di lavoro, sempre con la paura che ce la possano rubare. E non è nemmeno tanto veloce, se vogliamo essere sinceri. Anche sulla questione della comodità di uso ci sarebbero alcune cose da rivedere. Poi, non si adatta bene ai tragitti con mezzi multipli.

E così, se siete qui, è perché sia il monopattino elettrico che l’hoverboard in qualche modo vi hanno convinto, ma non sapete quale scegliere tra i due. Oggi in questo articolo faremo un confronto tra il monopattino elettrico e l’hoverboard, due  tipi di veicoli a due ruote moto attuali e innovativi. Entrambi questi mezzi di trasporto si possono usare sia per un semplice scopo di divertimento che anche come un vero e proprio mezzo di trasporto.

A questo punto, non ci resta che vedere insieme che cos’è esattamente un monopattino elettrico e che cos’è invece un hoverboard. Analizziamo i loro pro e i loro contro, evidenziando le loro differenze e le similitudini.

Che cos’è un monopattino elettrico

Il monopattino elettrico rappresenta in buona sostanza l’evoluzione elettrica del monopattino classico ma, a differenza di quest’ultimo, è munito infatti di un motore elettrico. Questo motore oggi lo rende a tutti gli effetti uno dei mezzi di trasporto più economici ed ecologici in vendita. All’inizio, il monopattino elettrico aveva un target di riferimento molto limitato e ristretto. Il monopattino elettrico, infatti, nasce come un semplice gioco per i più piccoli. Tuttavia, è stato a partire dagli anni 2000 che è diventato un veicolo alla moda e a portata di tutti.

Caratteristiche

Le principali caratteristiche di un monopattino elettrico, ovvero i componenti della sua struttura e le sue principali funzioni, sono i seguenti:

  • manubrio: tutti i monopattini elettrici sono dotati di un manubrio dal quale è possibile controllare il freno e l’acceleratore;
  • peso: il peso di un monopattino elettrico varia di tanto in base al singolo modello che viene acquistato. Di solito, un buon monopattino elettrico non supera i 25 kg di peso, compresa la struttura del telaio, il motore e la batteria (che è uno dei componenti che influisce maggiormente sul suo peso);
  • velocità: anche il dato della velocità di un monopattino spesso varia da un modello all’altro, ma la maggior parte di loro non va oltre i 20 km/h. Tuttavia, esistono in commercio anche dei modelli capaci di raggiungere velocità maggiori (attenzione però ai limiti di velocità)
  • batteria: i modelli di monopattini elettrici più moderni hanno un’autonomia che non supera i 40 km. I suoi tempi di ricarica cambiano da un modello all’altro, ma spesso hanno un tempo di ricarica di 4 o 5 ore.
  • ruote: alcuni modelli di monopattini elettrici hanno delle gomme un po’ scadenti. È meglio preferire i modelli con ruote gommate, dotate di ammortizzatori e di un buon diametro.
  • prezzo: oggi puoi trovare un monopattino elettrico di buona qualità anche senza spendere delle cifre molto elevate. Con un budget di 300 euro potrai andare sul sicuro.

Che cos’è un hoverboard e caratteristiche

Una volta valutate con attenzione tutte le caratteristiche principali e le funzioni di un monopattino elettrico, a questo punto puoi vedere cos’è un hoverboard. In buona sostanza, l’hoverboard è un particolare modello di monopattino elettrico auto-bilanciante a due ruote che, a differenza del monopattino elettrico, è sprovvisto di un manubrio. Il suo funzionamento e il uso utilizzo si basano solo su alcuni particolari sensori e microprocessori che sono capaci di tenere il mezzo in equilibrio. In questo modo, può essere garantita una certa sicurezza e una buona stabilità per il conducente.

In poche parole, gli hoverboard si compongono di due padane che si muovono sullo stesso asse, e che sono munite a loro volta di due ruote collocate all’estremità di ciascuna di esse. Le ruote si muovono tramite l’attivazione di alcuni comandi avviati dalla pressione dei piedi del conducente del mezzo. Infatti, sono proprio questi ultimi a poter poi controllare tutti gli spostamenti del proprio veicolo.

Monopattino elettrico e hoverboard per la legge italiana

Ora che avete compreso che sono sono i monopattini elettrici e gli hoverboard, oltre i loro punti di forza, sapete che entrambi questi mezzi sono comodi da usare e leggeri, oltre che anche molto pratici. Il monopattino elettrico ha un manubrio, mentre l’hoverboard no. Tuttavia, una domanda che spesso molte persone oggi si pongono riguarda il consenso della legge italiana negli spostamenti con questi due mezzi di trasporto. In buona sostanza, occorre subito chiarire il fatto che entrambi i mezzi non possono circolare liberamente su strada, essendo considerati degli acceleratori di andatura.

Per poter circolare senza problemi, i monopattini elettrici e gli hoverboard non devono superare i 6 km/h e devono essere omologati. Inoltre, è necessario avere almeno 14 anni di età, possedere una patente almeno di tipo AM, possedere una targa e un’assicurazione e indossare un casco.

Vantaggi e svantaggi dei monopattini elettrici

Analizziamo adesso i principali pregi e difetti dei monopattini elettrici. Tra i principali vantaggi troviamo i seguenti:

  • semplici da guidare
  • comodi da trasportare
  • non ci sono delle particolari controindicazioni sul suo uso
  • ideale per persone di tutte le età
  • perfetti per i brevi tragitti

Tra gli svantaggi invece troviamo questi:

  • pericolosi per la circolazione stradale
  • autonomia limitata
  • difficoltà a controllare la sua velocità (per i modelli senza regolatore di velocità)
  • ruote molto piccole

Vantaggi e svantaggi degli hoverboard

Anche gli hoverboard hanno i loro vantaggi e svantaggi di utilizzo e di guida. Tra i principali vantaggi troviamo i seguenti, ovvero:

  • facile da trasportare
  • non occorre alcuna patente
  • alla portata di tutti
  • peso molto contenuto e leggero

Tra gli svantaggi principali del suo utilizzo troviamo invece i seguenti:

  • velocità più limitata rispetto ai monopattini elettrici
  • maggiore pericolosità
  • maggiore difficoltà di guida (funziona solo tramite dei sensori)
  • durata della batteria molto limitata
  • maggiore manutenzione

Conclusioni

Adesso che sapete tutto sui monopattini elettrici e sugli hoverboard, non vi resta che capire quale mezzo potrebbe fare di più al caso vostro. Potete valutare ogni singolo vantaggio e svantaggio dei due mezzi sulla base delle vostre esigenze di utilizzo specifiche.

Fin da piccolo la scrittura è stata per me un rifugio e una passione. Adesso è diventata il mio lavoro.

Sempre attento a quello che scrivo e a come lo scrivo, ho avuto la possibilità di crescere professionalmente nel mondo delle parole, ma senza dimenticare il motivo per cui ho iniziato a scrivere: non solo amore ma autentica necessità.

Scrivo soprattutto di articoli di uso comune e strumenti elettronici.

Back to top
menu
Migliore Monopattino Elettrico