Monopattino elettrico sui mezzi pubblici: come portare con sè il prodotto in ogni occasione

Una delle caratteristiche che maggiormente interessa quelli che usano spesso il proprio monopattino elettrico, è la possibilità di poterlo ripiegare e di riporlo all’interno di una comoda borsa. In questo modo, quindi, si può portare in giro il proprio modello di monopattino elettrico anche all’interno di uno zainetto. Questo è possibile in particolare se il monopattino che usi è abbastanza leggero da poterlo trasportare in modo comodo e senza nessuna difficoltà. Inoltre, la sua struttura deve permettere di essere piegata su se stessa, il che riguarda praticamente la maggior parte dei modelli oggi disponibili sul mercato.

Il fattore della leggerezza di un monopattino elettrico è sicuramente ciò che più contraddistingue questi mezzi di trasporto. In questo modo, anche la sua guida può risultare molto più comoda e agevole e può trarre dei benefici. Se la struttura del proprio monopattino è particolarmente leggera, allora questa influisce sulle prestazioni dello stesso, oltre che anche sulla velocità e sulla durata della batteria.

Molte persone oggi preferiscono guidare un monopattino elettrico i modo misto, ovvero unendo il suo uso anche a quello di altri mezzi di trasporto. Spesso, inoltre, molte persone lo possono usare anche in viaggio o in vacanza, oppure per i propri bambini.

La domanda che sorge spontanea è la seguente, ovvero, è possibile oggi trasportare i monopattini elettrici su mezzi pubblici?

Info generali e consigli

In linea di massima, sì, oggi puoi trasportare il tuo monopattino elettrico sui mezzi pubblici. La cosa importante tuttavia, è che si tratti di un modello di monopattino non troppo ingombrante e che sia dotato di una struttura che si può ripiegare su se stessa. In ogni caso, prima ancora di portare il proprio monopattino su un mezzo pubblico, è buona cosa visionare i vari regolamenti delle aziende del mezzo pubblico su cui si intende trasportare il mezzo.

Qualunque sia il mezzo di trasporto su cui si intende trasportare il proprio monopattino elettrico, ci sono naturalmente delle regole base per un suo corretto trasporto. Non tutti i regolamenti sono uguali tra di loro, per cui bisogna informarsi bene prima di decidere di trasportarlo su un certo mezzo di trasporto. Spesso il trasporto del proprio monopattino elettrico risulta molto comodo e funzionale, e ci sono diversi motivi per cui si potrebbe voler trasportare il mezzo su un mezzo pubblico, tra cui:

  • fai dei tragitti ibridi (ad esempio per recarti sul posto di lavoro)
  • vuoi ricaricare la batteria del mezzo in bus o sul treno
  • desideri usarlo in vacanza
  • episodi di maltempo

In ogni caso, un buon modello di monopattino elettrico che desideri trasportare su un mezzo pubblico deve rispettare degli standard e dei requisiti ben precisi. Tra questi, ad esempio, devono avere un peso contenuto e di dimensioni non troppo ingombranti. Inoltre, deve essere leggero e avere una struttura ripiegabile. A questo punto, vediamo caso per caso le regole di ogni mezzo di trasporto riguardo il trasporto del monopattino elettrico.

Autobus

Se ti stai chiedendo se puoi trasportare il tuo monopattino elettrico sull’autobus, la risposta è affermativa.  Nella maggior parte dei casi puoi portare con te il monopattino, a meno di alcuni singoli divieti dal regolamento della compagnia di autobus. Alcune compagnie potrebbero infatti vietare il loro trasporto oppure richiede il pagamento di un eventuale supplemento. Di solito, tuttavia, la maggior parte di loro consente il trasporto di un monopattino, a patto che sia ripiegabile e che si possa caricare senza problemi.

Alcune compagnie però impongono dei limiti alle dimensioni e alla struttura dei monopattini elettrici, per cui è bene informarsi bene prima di salire a bordo con il proprio monopattino elettrico. Inoltre, ci sono anche delle avvertenze da rispettare, tra cui l’obbligo di ripiegare il monopattino e di collocarlo all’interno di una valigetta o di uno zaino. La cosa importante è che non crei alcun disturbo per gli altri passeggeri e che non ostacoli le entrate e le uscite.

Treno

Anche le compagnie dei treni permettono il trasporto di un monopattino elettrico. Le regole sono all’incirca le stesse che vigono anche sugli autobus e in genere, se ha una struttura ripiegabile, il loro trasporto è consentito. Anche sui treni occorre ripiegarli e collocarli in un punto in cui non crea alcun disturbo per gli altri. Inoltre, non devono nemmeno creare un impedimento al passaggio, all’entrata o all’uscita delle altre persone. È consigliabile che le loro dimensioni siano abbastanza ridotte e che eventualmente vengano collocati sugli scomparti posizionati al di sopra dei sedili.

Oggi, la maggior parte dei treni, oltre ai portabagagli presenti sopra i sedili, mettono a disposizione anche dei vani che sono riservati in primis alle valige. Quando si trasporta un monopattino un po’ ingombrante, occorre sempre fare molta attenzione a non collocarlo ad esempio nel mezzo dei corridoi oppure vicino alle porte di entrata ed uscita. Il loro ingombro non deve infatti arrivare a intralciare il passaggio.

Aereo

Portare il proprio monopattino in aereo oggi è possibile. In base alle più recenti normative oggi vigenti, è possibile portare in cabina solo un bagaglio a mano. Il bagaglio a mano deve rispettare dei limiti e delle restrizioni ben precise, oltre a non dover superare un certo peso. Inoltre, per necessità, puoi anche portare all’interno della cabina un altro bagaglio, ma questa possibilità dipende dalla compagnia aerea con la quale si vola. Non tutte le compagnie aeree accettano il trasporto di un monopattino elettrico e spesso richiedono un’accettazione formale o un’autorizzazione.

In alternativa, il trasporto del proprio monopattino elettrico è possibile sull’aereo se si mette all’interno del proprio bagaglio da collocare nella stiva. In questo vaso, è meglio munirsi dell’apposita custodia.

Metropolitana

Il trasporto del monopattino elettrico è consentito di solito anche in metropolitana. Tuttavia, in questo caso ci sono delle norme precise da rispettare. Ad esempio, è vietato percorre le banchine con il monopattino, ma può essere solo portato a mano. Inoltre, i passaggi tra una linea e l’altra e anche tra un piano e l’altro devono essere fatti a piedi. All’ingresso, in corrispondenza dei tornelli, occorre usare l’entrata e l’uscita che è riservata a carrozzine, passeggini e bagagli ingombranti.

Fin da piccolo la scrittura è stata per me un rifugio e una passione. Adesso è diventata il mio lavoro.

Sempre attento a quello che scrivo e a come lo scrivo, ho avuto la possibilità di crescere professionalmente nel mondo delle parole, ma senza dimenticare il motivo per cui ho iniziato a scrivere: non solo amore ma autentica necessità.

Scrivo soprattutto di articoli di uso comune e strumenti elettronici.

Back to top
menu
Migliore Monopattino Elettrico